Crea sito

San Bonifacio (VR), Dalmine (BG) e Borgomanero (NO) rappresentano l’impegno di ALDI in Italia

theretailchain-journal by Retailtrend.it (10 novembre 2020) – Un bilancio più che positivo per lo sviluppo di ALDI in Italia, nonostante il difficile momento che stiamo vivendo.

L’insegna, ha comunicato tre nuove aperture, che interessano le province di Verona (a San Bonifacio), Bergamo (a Dalmine) e Novara (a Borgomanero). Ad oggi sono 20 i discount che sono stati inaugurati dalla fine del lockdown di maggio, attraverso un piano di investimenti in Italia che continua a rinnovarsi di mese in mese, offrendo nuove opportunità di lavoro e rafforzando l’economia locale.

In termini occupazionali, le nuove aperture hanno contribuito ad accrescere la forza lavoro nelle varie regioni. Solo in Veneto sono 842 i collaboratori, di cui 294 nei 28 punti di vendita distribuiti nella regione, 390 nei 29 discount della Lombardia e 192 nei 14 store del Piemonte.

Una ricaduta economica che inoltre si esprime nella collaborazione con i fornitori locali.

Uno sviluppo, che si completa attraverso un’offerta, che è sempre più vicina alle nuove esigenze di spesa e convenienza delle famiglie, in un momento delicato di nuova emergenza sanitaria da COVID-19, che si sta riflettendo drammaticamente anche sull’economia dei consumatori italiani e la politica del “Prezzo ALDI” sta riscontrando l’attenzione, per risparmio, freschezza e linee di prodotto “Made in Italy”, che per l’80% degli assortimenti, si ritrovano ogni giorno sullo scaffale dei discount ALDI presenti nel Nord-Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.