Un 2018 positivo per il gruppo 3A di Asti, master franchisee di Auchan Retail

theretailchain by Retailtrend.it (31 maggio 2018) – Il Gruppo 3 A di Asti, master franchisee di Auchan Retail Italia, con una rete commerciale formata da punti di vendita ad insegna Simply, Punto simply, La Bottega e D’Italy Supermercati, chiude il 2018 con un bilancio positivo che si attesta a 202 milioni di fatturato.

Il dato è stato presentato nel corso dell’annuale assemblea ai 127 soci del gruppo piemontese, che ha approvato il bilancio consolidato e il rinnovo delle cariche istituzionali e dei nuovi presidenti.

Resta alla guida, in qualità di amministratore unico della Centro 3 A, Santo Cannella, che viene riconfermato. Il presidente Giorgio Guasco assume la carica di presidente onorario del gruppo e dopo 26 anni passa l’incarico di presidente della cooperativa al suo vice Marco Fuso che eredita un ruolo straordinariamente impegnativo e stimolante, in vista di una crescita degli investimenti a beneficio dello sviluppo della rete di vendita che guarda al miglioramento della proposta commerciale, che di uno sviluppo e ammodernamento sostenibile nel nord ovest del mercato Italia.

Al termine dei lavori, fanno parte del nuovo CdA: Federico Amolfo,Maurizio Bolle, Simona Borgnino, Gianluca Bortolozzo, Francesca Bresciani, Davide Drammis, Roberto Forelli, Enrico Garré, Massimo Gatta, Carmine Leo, Maurizio Locilento, Alessandro Marchionne, Davide Nanchi e Annalisa Tomasello. L’impegno del nuovo Cda, appena eletto, sarà quello di portare all’interno del gruppo, la loro esperienza imprenditoriale, con tutto il valore aggiunto necessario per affrontare le nuove sfide del mercato, che oggi più che mai, si trova nel dover affrontare rapide trasformazioni.

L’assemblea dei soci, durante i lavori ha affrontato anche la questione Auchan Retail Italia-Conad. Per il momento, il gruppo di Asti è concentrato sulla tutela degli interessi dei propri associati e spinge l’acceleratore con entusiasmo sui progetti e le strategie di sviluppo.

“Siamo orgogliosi dei risultati e delle ottime performance ottenute sul piano economico dal Gruppo 3 A – ha sottolineato Santo Cannella – i numeri ci consegnano una realtà aziendale consolidata, dove al centro del modello di business ci sono sempre i soci e i clienti. La nostra missione è quella di semplificare la vita dei nostri associati e dei loro clienti. La molteplicità della nostra offerta commerciale offre ai consumatori la possibilità di scegliere tra servizi e prodotti diversi. Quello del retail è uno dei settori che più è a contatto con il consumatore, oggi maggiormente informato e riflessivo, attento alla ricerca in termini di scelta qualitativa e convenienza. Per questo la costante nel processo del nostro lavoro deve essere l’innovazione: stimolo e strumento per personalizzare l’offerta, per essere sempre più competitivi nel mercato attuale”.

Sposando una filosofia etica, il gruppo 3 A ha scelto di investire nella cultura del risparmio, contro lo spreco alimentare, promuovendo la spesa quotidiana attraverso il claim “acquista tutti i giorni solo quello che consumi”. Sostenibilità supportata da scelte commerciali, che sono orientate verso il cliente, che predilige uno stile di vita sano.

La cooperativa nata nel 1974, oggi è costituita da tre società (3 A Cooperativa, Centro 3 A SpA e Punto 3 A Srl) e può contare su una rete di vendita di oltre 160 punti di vendita, tra Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta e 1500 addetti. Il gruppo 3 A ha realizzato ricavi per vendite e prestazioni, grazie al miglioramento delle performance nel settore freschi, a seguito di una serie di iniziative di sviluppo della rete di vendita, che per una maggiore cura e attenzione alle esigenze dei soci.

Il fatturato alle casse è stato di 310 milioni di euro. Può contare su un patrimonio netto consolidato di oltre 26 milioni di euro e di immobilizzazioni per un valore complessivo di oltre 18 milioni di euro. Il valore della produzione di 207 milioni di euro, porta il risultato d’esercizio a oltre 2,570 milioni di euro.

Precedente Etruria Retail chiude il 2018 con un fatturato di 219 milioni di euro Successivo Il gruppo Casino continua la vendita dei suoi ipermercati e supermercati in Francia