L’accordo “sinallagmatico” del Gruppo Casino e la prossimità di Le 4 Casino

redazione theretailchain by Retailtrend.it – Dopo il “giallo” della proposta di fusione con Carrefour, il gruppo francese Casino, si prepara a nuove iniziative e strategie per recuperare competitività e ridurre il debito.

Il prossimo 4 ottobre 2018, presenterà a Parigi (4 avenue Franklin Roosvelt) il suo nuovo format di prossimità “Le 4 Casino“. Il lancio di questo nuovo negozio – si legge nella nota riservata alla stampa – avviene nel quadro delle iniziative per festeggiare i 120 anni dall’inaugurazione del primo negozio in Francia e ribadire la vision del gruppo per un completo adattamento alle nuove abitudini dei consumatori, attraverso la creazione di nuovi modelli di sviluppo per il commercio urbano. “Le 4 Casino” sarà un nuovo luogo di vita e di consumo, all’interno del quale si cerca di arricchire e facilitare la vita quotidiana dei propri clienti anche con l’ausilio di contenuti digitali.

Nel contempo, il Gruppo Casino, firma un accordo sinallagmatico con un importante investitore istituzionale per la cessione di un portafoglio di beni immobiliari, per un importo netto di 565 milioni di euro.

Cede in pratica 55 beni immobiliari Monoprix, che sono dislocati in un mix geografico molto rappresentativo per l’insegna (19 beni solo nella regione parigina).

Detratte le tasse di registrazione, l’importo netto è pari ad un affitto annuale di 27 milioni di euro. I proventi di questa cessione saranno pagati dall’investitore entro e non oltre il 27 dicembre 2018.

Quindi, comprendendo anche la cessione del 15% di Mercialys, tramite TRS, le attuali  operazioni realizzate nell’ambito del piano di deleveraging, ammonterebbero ad oggi a circa 778 milioni di euro.

Inoltre il gruppo Casino sembra abbia già ricevuto ulteriori offerte su altri beni che sono stati inclusi nel piano di smaltimento, che sono particolarmente indicative per una concreta materializzazione, prima della fine dell’anno.

Il gruppo Casino, conferma tutti gli obiettivi preposti per il 2018. La continua buona performance operativa e il progressivo lancio di nuove leve di redditività (la presenza all’interno della piattaforma Horizon, un ulteriore monetizzazione dei dati e un’accelerazione dello sviluppo esterno di GreenYellow) consentiranno di migliorare i profitti retail in Francia nel 2019, a un ritmo simile al 2018, compresi gli effetti di eventuali rendite aggiuntive.

 

Precedente PAM Local si rafforza su Roma con il suo 27° punto di vendita Successivo A Mirandola (Modena) il 40° punto di vendita di ALDI in Italia