Maxima Group approva una nuova strategia operativa fino al 2025

theretailchain by Retailtrend.it (6 febbraio 2019) – Maxima Group, insegna leader sul mercato della grande distribuzione nei Paesi Baltici, Polonia e Bulgaria, ha approvato una strategia operativa fino al 2025, che delinea una vision di sviluppo sul lungo termine dei propri obiettivi principali e delle priorità da portare avanti.

Un piano di investimenti da 600 milioni di euro, nell’arco dei 7 anni, finalizzato all’apertura di nuovi punti di vendita e alla ristrutturazione di quelli esistenti all’interno della rete commerciale dell’insegna. Ma anche un processo di trasformazione orientato all’ottimizzazione della customer experience e alla creazione di un ambiente di lavoro migliore per i propri dipendenti.

“Nel corso di due decenni di attività, Maxima è riuscita a costruire una storia di successo nel mondo imprenditoriale lituano – sottolinea Dalius Misiunas, CEO di Maxima Group – da un negozio di Vilnius, è diventata l’azienda leader nel retail alimentare nei Paesi Baltici. Siamo consapevoli che nel nostro futuro, dovrà esserci un inevitabile cambiamento, in grado di “traghettare” il nostro gruppo, da attore forte in ambito territoriale a soggetto di successo in ambito internazionale. Vogliamo essere valutati, non solo per il numero di negozi che abbiamo oppure per l’assortimento e i prezzi competitivi, ma anche per la qualità del servizio e per una piacevole shopping experience. Questo importante passaggio di trasformazione, richiede il contributo di ogni singolo dipendente e quindi come parte integrante della cultura della nostra organizzazione, vogliamo condividere con loro, il nostro rispetto, l’impegno e la responsabilizzazione individuale”.

Un impegno, quello dell’azienda e delle proprie risorse umane, che parte proprio dalla stesura della nuova strategia, che ha coinvolto con una partecipazione diretta, oltre un centinaio di dipendenti di società del gruppo di cinque paesi.

L’obiettivo principale della nuova strategia è quella valorizzare le scelte che saranno attuate tutti i giorni. Cioè, creare un maggiore valore per il cliente, attraverso una più performante e conveniente shopping experience all’interno dei singoli negozi, a cui saranno integrati i canali digitali, un’ampia offerta e un buon rapporto di qualità-prezzo. Quest’ultimo sarà garantito, aumentando l’efficienza operativa delle aziende del gruppo, riducendo i costi e, di conseguenza, i prezzi. Questa nuova strategia, prevede un risparmio di 500 milioni di euro, nell’arco dei 7 anni, grazie all’adozione di soluzioni di gestione aziendale, più efficienti.

“Il denaro risparmiato per effetto di una maggiore efficienza, sarà investito in una nuova experience in favore del cliente – dice Andris Vilcmeiers, presidente del CdA di Maxima Latvija – attraverso lo sviluppo di una rete commerciale di negozi di vicinato, ampliando i nostri assortimenti di prodotto e continuando ad offrire i migliori prezzi di mercato. Questa nuova strategia, prevede anche una crescita aziendale sempre più sostenibile, con l’introduzione di innovazioni. Investiremo ulteriormente sugli aspetti più significativi delle nostre operazioni di trasformazione. Ci sarà una crescita del nostro sviluppo commerciale e contemporaneamente in quello occupazionale, attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro. Rafforzeremo la collaborazione con i nostri partner, per rispondere alle esigenze attuali della società”.

Contemporaneamente ai processi interni, la strategia di Maxima Group, prevede anche una rapida espansione internazionale, con un programma di investimenti pari a 100 milioni di euro, entro il 2025, con almeno 600 nuovi punti di vendita.

Gli investimenti, garantiranno il rafforzamento della rete commerciale in nuovi mercati, in quelli esistenti e lo sviluppo di nuovi canali di vendita. L’obiettivo è di far crescere il fatturato del gruppo del +7% su base annua-

“L’anno scorso, abbiamo fatto molti passi importanti in questa direzione – conclude Misiunas – abbiamo acquisito catene distributive in Polonia e siamo stati i primi ad emettere obbligazioni per un valore di 300 milioni di euro. Tutto questo, pensiamo che possa essere una solida base, per costruire un’ulteriore espansione internazionale”.

by Giuliano Bicchierai

 

Precedente L'iper Finiper di Pesaro, riapre con l'insegna IperConad Successivo “El Nuevo DIA”, il gruppo spagnolo presenta il piano strategico 2018-2023

Lascia un commento