Il mercato retail di Latvia è il più piccolo tra gli Stati Baltici

redazione theretailchain by Retailtrend.itGFK ha realizzato una ricerca europea sul mercato retail per il 2017, in cui si rileva che la superficie di vendita più grande è in Belgio con un rapporto di 1,67 mq per abitante, seguita dall’Austria con 1,66  mq e dall’Olanda con 1,59 mq. Mentre la più piccola superficie retail è in Turchia con 0,67 mq e in Polonia 0,98 mq.

Gli Stati Baltici si trovano nel terzo gruppo di Paesi, in cui la superficie di vendita è in media compreso tra 1 e 1,2 mq. Secondo il rapporto “Maxima Retail Compass” realizzato da Maxima Latvija, questo spazio confrontato con i diversi paesi europei, presenta una media per abitante (1,05 mq) il cui indice è uno dei più bassi d’Europa e tra gli Stati Baltici.

Lo studio è stato condotto in collaborazione con la  società di ricerche di mercato “SKDS“, nel luglio 2018, interessando un campione di 1005 di persone, con un’età compresa tra i 18 e i 74 anni.

Latvia quindi presenta un potenziale di crescita per il mercato retail, convalidato dal fatto, che le catene di distribuzione alimentare, aprono sempre di più, nuovi punti di vendita e vengono costruiti nuovi centri commerciali o ampliati quelli già esistenti.

In questo quadro di sviluppo si pone anche la strategia di sviluppo di Maxima Latvija, che ha previsto nel 2018 di investire 23 milioni di euro, nel restyling di 15 negozi a Riga e nel territorio, nonchè di aprire cinque nuovi store nel paese lettone.

La catena ha aperto due negozi Maxima XXX nei centri commerciali “Domina Shopping” e “Riga Plaza Fashion & Entertainment”, offrendo così alla propria clientela un’esperienza di shopping più moderna, confortevole e accessibile.

Precedente Maxima Latvia stabilisce la propria posizione nel segmento shopping center Successivo Un nuovo superstore Esselunga a Vimercate (MB)