Il gruppo Casino respinge la fusione con Carrefour

redazione theretailchain by Retailtrend.it – In queste ultime ore in Francia, fa discutere l’approccio di Carrefour per una possibile fusione con il gruppo Casino. Il tutto si è svolto nella notte di domenica e lunedi.

In seguito a questo, il gruppo Casino, ha rilasciato un breve comunicato stampa, dove afferma, che il Consiglio di Amministrazione, riunito il 23 settembre 2018, in seguito alla sollecitazione del gruppo Carrefour per cercare un’intesa di possibile fusione tra i due gruppi francesi, ha deciso all’unanimità di respingere la proposta, confermando la propria totale fiducia nella strategia del valore creativo del gruppo, basata su un posizionamento unico.

Il gruppo Casino – si legge nella nota – intende attuare tutte le azioni necessarie per difendere l’interesse e l’integrità del gruppo stesso, che resta un fattore di successo per questa strategia.

Il consiglio di amministrazione, prendendo atto degli ostacoli che si frappongono sia in Francia che in Brasile, per una possibile fusione con Carrefour, soprattutto in termini di concorrenza e di posti di lavoro, ha deciso di non seguire questo tipo di approccio.

Tutto questo – osserva ancora la nota del CdA – viene fatto, mentre il mercato dei titoli azionari del gruppo, da diversi mesi, sono oggetto di una serie di manipolazioni speculative, coordinate verso il ribasso, su una scala che non ha precedenti.

La risposta del gruppo Carrefour non si è fatto attendere, che ha definito “insinuazioni inaccettabili” le dichiarazioni del gruppo Casino.

“Di fronte a queste affermazioni – ha dichiarato all’agenzia AFP – Carrefour ha risposto con forza. Il gruppo rimane stupito del fatto, che “abbiamo presentato al CdA di Casino, una proposta di fusione, che non esiste” e si riservano di agire legalmente, per contrastare la diffusione di tali affermazioni. Le difficoltà incontrate dal gruppo Casino e dal suo azionista di riferimento – fanno notare – non possono giustificare comunicazioni intempestive,fuorvianti e infondate.

Questa vicenda, si sviluppa in un periodo difficile, che vede impegnati due dei più grandi gruppi distributivi francesi in una pesante fase di riorganizzazione. All’inizio di settembre, l’agenzia Standard & Poor’s ha declassato il rating del gruppo Casino, di una tacca, con un outlook negativo, a causa dell’alto debito del gruppo, che comunque ha ribadito l’impegno per raggiungere nel breve periodo una buona redditività e una riduzione del debito.

Da parte sua, il gruppo Carrefour, le cui vendite hanno raggiunto nel 2017, 88,2 miliardi di euro, ha registrato una pesante perdita nel primo semestre di circa 861 milioni, per effetto dei costi del piano di trasformazione annunciato dal CEO Alexandre Bompard a inizio 2018.

Precedente Tesco launches Jack's to celebrate 100 years of great value Successivo La Euroesse dei F.lli Morgese torna in Gruppo VéGé