Crea sito

HA RIAPERTO IL 21 OTTOBRE A GRAVINA DI CATANIA (CT) TUTTO NUOVO L’IPERCOOP KATANÉ

Tagio nastro con Ferrari, sindaco Rapisarda e Bonucci

Al taglio del nastro presente il sindaco di Gravina Domenico Rapisarda.

Per Coop Sicilia il presidente Gianluca Faraone e l’amministratore delegato Antonio Bonucci.

Per Coop Alleanza 3.0 l’amministratore delegato alla Gestione Massimo Ferrari

Festa di colori all'Ortofrutta

 

Ha riaperto venerdì 21 ottobre, dopo un breve periodo di chiusura per ristrutturazione, l’ipercoop Katanè di Gravina di Catania. Il negozio è stato totalmente rinnovato da Coop Sicilia – società controllata da Coop Alleanza 3.0 – con investimenti per oltre un milione di euro. All’inaugurazione hanno partecipato Domenico Rapisarda, sindaco di Gravina di Catania, per Coop Sicilia il presidente Gianluca Faraone e l’amministratore delegato Antonio Bonucci e per Coop Alleanza 3.0, l’amministratore delegato alla Gestione Massimo Ferrari.

L’ipercoop Katanè – il primo dei tre oggi presenti in provincia di Catania, aperto a maggio del 2009 – si estende su una superficie di 8.000 mq e impiega 170 lavoratori. I lavori di ristrutturazione, che hanno visto coinvolte numerose imprese del territorio, hanno riguardato sia la struttura – rinnovate tutte le scaffalature, i banchi e gli impianti di illuminazione, con lampade a led “amiche dell’ambiente” – sia l’assortimento, con una vasta proposta di prodotti alimentari e non alimentari, e tanti servizi aggiuntivi.

Reparto Benessere e saluteTra le novità introdotte, il reparto benessere e salute, dove è ospitato anche il Coop Salute in cui acquistare articoli parafarmaceutici e farmaci senza obbligo di ricetta, fra i quali quelli a marchio Coop, prodotti dietetici e per la cura della persona. Nuovi anche l’angolo della gioielleria,  l’edicola, il corner sport e quello dedicato alle calzature. Gli interventi hanno interessato pure il punto ristoro, in cui consumare colazioni e spuntini comodamente seduti. I prodotti non alimentari trovano spazio inoltre anche nelle aree dei casalinghi, degli articoli tessili, dei prodotti per l’auto e del bricolage. Tra i reparti alimentari i clienti trovano la piazza con l’ortofrutta, la macelleria e la panetteria con produzione interna, la pescheria e la gastronomia: tutti i reparti sono sia serviti da addetti sia “a libero servizio”, ovvero con prodotti in pratiche confezioni take away, pensate per una spesa più veloce. Non mancano articoli confezionati e surgelati. Una particolare attenzione è riservata alle specialità tipiche e locali.

Molitura dal vivoPer pagare la spesa, i clienti hanno a disposizione 17 casse tradizionali e 8 automatiche fai-da-te.

L’ipercoop Katanè resta aperto tutti i giorni dalle 9 alle 21.

In occasione della riapertura, dal 21 al 23 ottobre, un piccolo frantoio dei Premiati Oleifici Barbera ha effettuato in diretta la molitura delle olive e ha offerto ai clienti una degustazione di olio novello, nell’ambito delle iniziative volte a sostenere le produzioni siciliane e a valorizzare le eccellenze enogastronomiche dell’Isola. Il 21 e 22 ottobre si è tenuta anche “Fai la spesa giusta”, una promozione dei prodotti Solidal Coop, in concomitanza con la campagna informativa dell’ente certificatore Fair Trade, per far conoscere ai consumatori il valore del commercio equo e solidale.

La ristrutturazione dell’ipercoop Katanè si inserisce nel piano di rilancio della rete Coop in Sicilia, che quest’anno ha già interessato diversi punti vendita di Palermo.

Prima sfornataLa rete di Coop Sicilia in provincia di Catania può contare su tre ipermercati (Katanè, Zagare e Ginestre) e sui tre supermercati di Bronte, San Giovanni La Punta e Zafferana Etnea. In tutta la regione sono oltre 170 mila i soci dell’Ascc (Associazione siciliana consumo consapevole), possessori della Coop Card.

 

GT

Salva