Crea sito

ALDI mantiene le promesse: non solo nel prezzo ma anche nei confronti del suo sviluppo in Italia: apre a Jesolo e Asti

 

theretailchain-journal by Retailtrend.it (27 ottobre 2020) – Un percorso senza sosta, in costante crescita, quello intrapreso da ALDI in Italia. Da marzo 2018, ha aperto in media 3 negozi al mese, nel nord Italia.

Oggi la propria rete commerciale può contare su 99 punti di vendita in 6 regioni italiane (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Trentino Aldo-Adige) e di 2 piattaforme logistiche a Oppeano (VR) e Landriano (PV).

Una crescita, che ha ripreso vigore, dalla fine del lockdown di maggio, partecipando così al sostegno della ripartenza del sistema Italia: sono 17 i nuovi punti di vendita inaugurati in questi mesi, comprese le recenti aperture di Jesolo (VE) e Asti.

Investimenti che hanno creato valore sui territori, anche in termini occupazionali, con una forza lavoro creata, di oltre 2.000 addetti (39% uomini e 61% donne) e soprattutto una grande attenzione al made in Italy, con assortimenti al 75% dell’offerta di prodotti italiani.

“Crediamo nella sinergia con il Made in Italy e puntiamo a valorizzare la straordinaria filiera agroalimentare italiana – ha detto Michael Gschidlinger, Country Managing Director Italy – stiamo costruendo partnership commerciali a lungo termine con i nostri fornitori, con lo scopo di mettere sugli scaffali prodotti di elevata qualità alla portata di tutti: oltre 120 referenze tra frutta e verdura, oltre 30 linee esclusive garanzia di prezzi accessibili”.

Un percorso, quello di ALDi, che si traduce anche in termini di sostenibilità ambientale, attraverso la realizzazione di edifici commerciali certificati EN ISO 50001 e ove è stato possibile dotati di pannelli fotovoltaici. Da marzo 2018 a luglio 2020, sono stati autoprodotti 2.500.125,94 kWh di energia green che hanno permesso la dispersione nell’ambiente di 1.327,57 tonnellate di CO2.